Produzione agroalimentare

La natura particolarmente generosa del terreno favorisce, da sempre, l’agricoltura e l’allevamento bovino e ovino, sicche la Comunità Montana del Taburno si segnala con vigneti, oliveti e frutteti; con vini di grande qualità e con olio d’oliva; con castagne, ciliege e ortaggi.

Tra i vini vanno segnalati, in modo particolare, i DOC del Taburno, il Solopaca e la Falanghina.

Rinomato è l’olio d’oliva del Sannio Beneventano.

Formaggi e insaccati del Taburno sono la produzione più apprezzata e pregiata.

In termini di gastronomia, la zona offre una “tavola” che, avvalendosi dei prodotti prima citati, si presenta ricca e varia.

Tra i primi piatti vanno ricordati quelli con pasta fresca (Lasagne, Cecatielli, e Cazziarielli) condita con sugo e ragù (in particolare di agnello) o accompagnata a legumi.

Specialità locali sono la “frittata di vitaglie” (uova e erbe selvatiche), le “zeppole con alici” e gli “abbuoti” (involtini d’interiora di agnello) in salsa o arrostiti.

Torna all'inizio dei contenuti