Comunicato stampa

In data 2 ottobre 2018, presso la sala consiliare della Comunità Montana del Taburno, presenti i rappresentanti sindacali Alfonso Iannace (FAI – CISL), Cecere Maria Rosaria (UILA – UIL) e Andrea Ceccarelli (FLAI – CGIL), unitamente ai lavoratori idraulici forestali (in assemblea sindacale);

Per la Comunità Montana del Taburno:

Geom. S. Massaro, Rag. T. Malgieri, Agr. C. Falco, dott. G. Pezone.

I rappresentanti sindacali, richiamando le proprie richieste avanzate nelle pregresse relazioni sindacali, chiedono di conoscere quanto di competenza dell’ente per garantire ai lavoratori i salari maturati e ad oggi non pagati, con determinazione di drammatici effetti sulla vita familiare non sostenibili ulteriormente e con esasperazione che induce i lavoratori a perseguire l’ottenimento dei propri salari in sede giudiziale.

Da parte della Comunità Montana del Taburno si comunica che risultano notizie circa il perfezionamento degli atti per il finanziamento degli interventi di forestazione e bonifica montana presso la Regione Campania.

Al fine di scongiurare le rivalse in sede giudiziale da parte dei lavoratori, si assicura che a breve sarà perfezionato l’atto per il pagamento di due mensilità arretrate.

I rappresentanti sindacali presenti chiedono un incontro con il Presidente e la Giunta al fine di una ulteriore verifica degli atti che è possibile adottare per tamponare i drammatici effetti che stanno subendo i lavoratori forestali dipendenti della Comunità Montana del Taburno, ove dovesse perdurare il ritardo da parte della Regione Campania nella erogazione delle risorse.

 

Torna all'inizio dei contenuti